Paris Fashion Week P/E 2015 – Parte II

image

Tutta la poesia di Monet e dei suoi dipinti prende vita negli abiti di Andrew Gn e nella collezione proposta per la prossima primavera-estate.
Abiti in cui l’asimmetria e creata dai contrasti cromatici di colori primari che giocano con il bianco e nero.
Richiami ad oriente ed influenze dall’Asia, omaggio alle origini dello stilista, sono evidenziate da maxi cinture-obi per sottolineare il punto vita ed enfatizzare la silhouette oppure per creare contrasti di stampe interessanti e piacevoli.
Una collezione moderna e fresca, creata da abiti trasversali, poetici, mai banali.

image

image

image

Sfila presso il Musée de l’Armée di Parigi Julien David che si ispira ad un’ amica ballerina della scuola del Bolshoi ed oggi performer del San Francisco Ballet.
Nel farlo tenta di catturare, come afferma lui stesso, non solo la grazia della danza e dei danzatori, ma anche l’abile ed incredibile capacità atletica che accompagna ogni loro gesto.
Un’idea del movimento leggiadro e al tempo stesso potente che bene viene espresso negli abiti e nelle gonne strutturate e scolpite nel jersey.
Sovrapposizioni di abiti e gonne di diverse lunghezze e tessuti che richiamano al dinamismo ed alla poesia di un corpo che danza.

image

image

image

Saluta le passerelle del prèt-à-porter (solo temporaneamente?) il guru Jean Paul Gaultier e lo fa nello scenario prestigioso dello storico cinema-teatro in stile Art-Deco, Le Grand Rex.
Tutta la storia dello stilista e della casa di moda che porta il suo nome passa sotto gli occhi attenti degli spettatori in pochi minuti di una sfilata evento come poche prima d’ora.
Un grande déjà-vu e al tempo stesso una sorta di diario reale di ciò che è stato ed è stato fantastico in questi anni di Jean Paul Gaultier.
Uno spettacolo, sicuramente il più atteso dell’intera Fashion Week parigina, in cui il tono impertinente ed anticonformista, che da sempre caratterizzano il personaggio e la sua moda, assume connotazioni a tratti burlesque.
Una parodia dello storico concorso di Miss Francia preso come scusante per celebrare e richiamare anni di grande lavoro, di grande anticonformismo, di un contributo indelebile nell’evoluzione della storia della moda.

image

image

image

image

Photo on web

La moda è la mia passione da sempre. Seguirla, mi ha portato a diventare una fashion designer. Mi occupo di immagine e stile ogni giorno, accompagnando giovani talenti a trovare la giusta strada per prendersi cura della propria creatività. GlitMagazine vuole dare voce a tutti loro.

Be first to comment