Vogue Fashion’s Night Out 2013 – Milano

image

Al via l’edizione milanese dell’evento organizzato da Vogue Italia per celebrare lo shopping e la moda, contribuendo alla realizzazione di numerosi progetti benefici.
Saranno circa 500 i negozi che resteranno aperti fino circa alle 23.30 coinvolgendo i partecipanti con eventi ad hoc, cocktail e manifestazioni.
Tra le iniziative più interessanti il flash mob organizzato da Dimensione Danza come iniziativa di sensibilizzazione contro la violenza sulle donne. L’evento, organizzato in collaborazione con Opus Ballett, è dislocato in tre differenti location della città: alle 19.30 in Via Passerella, alle 20.00 in Galleria De Cristoforis davanti allo store e alle 20.30 in Corso Europa.
Altra iniziativa interessante che sconfina nell’arte è quella proposta da Guess presso il negozio di San Babila e che vede la collaborazione con l’artista spagnolo Aitor Saraiba. In occasione della Vogue Fashion Night Out è stata realizzata in edizione limitata la “Lucky Bird” t-shirt, una maglietta con un uccellino stilizzato a simboleggiare felicità e fortuna. Nel corso della serata sarà possibile assistere ad una performance live durante la quale l’artista, armato di pennelli, cercherà di far rivivere questo “simbolo portafortuna” dipingendolo sulle vetrine del negozio allestite per l’occasione con sculture di metallo.
Due shopping bag realizzate ad hoc invece dalla stilista Anna Molinari saranno presentate nella boutique di Via della Spiga, con lo scopo di raccogliere fondi da dedicare alla riqualificazione di uno spazio dedicato ai giovani nel capoluogo lombardo. Per l’occasione, all’interno dei negozi Blumarine e Blugirl, saranno presenti alcuni designer della Scuola del Fumetto di Milano che realizzeranno per gli ospiti ritratti e caricature.
Infine la boutique Braccialini di Corso Venezia allestita dai visual in una sorta di scenario cosmico ospiterà la presentazione di una nuova borsa, la “Moon Bag”, una shopping in edizione limitata dai riflessi argentei.

La moda è la mia passione da sempre. Seguirla, mi ha portato a diventare una fashion designer. Mi occupo di immagine e stile ogni giorno, accompagnando giovani talenti a trovare la giusta strada per prendersi cura della propria creatività. GlitMagazine vuole dare voce a tutti loro.

Be first to comment