Superstudio compie 30 anni!

image

Era il 1983 quando nasceva il quel di Milano Superstudio 13, una vera rivoluzione.
Un concetto completamente nuovo nel mondo della fotografia di quegli anni: 13 studi fotografici attrezzati di tutto punto riuniti in un unico macro-ambiente. 13 spazi indipendenti a disposizione di fotografi di ogni dove, uno spazio pensato affinché modelle, fotografi, stilisti, registi, parrucchiere e truccatori potessero far incontrare ed interagire la propria creatività e le proprie idee.
L’ idea viene a Flavio Lucchini e Gisella Borioli, entrambi editori e giornalisti di successo, con un’ esperienza tale da fargli pensare che Milano fosse il luogo giusto dove sperimentare il progetto di una “cittadella dell’immagine”.
A loro si aggiunge un giovanissimo e già talentuoso Fabrizio Ferri con altri 5 studi fotografici, che porta il numero complessivo degli spazi a 18. Insieme lanciano nel mondo il nome di Superstudio.
Nell’arco di qualche anno le loro strade si divideranno dando vita a Superstudio di Lucchini-Borioli e Industria Superstudio di Ferri, mantenendo però il comune intento di rimanere sempre e comunque al servizio dell’immagine.

image

Da Superstudio sono passati i più grandi nomi della fotografia internazionale: Richard Avedon, Helmut Newton, Oliviero Toscani sono solo alcuni. Importanti registi: Gabriele Salvatores, Ferzan Ozpetek, Tornatore e D’ Alatri. Artisti del calibro di Keith Haring, Marina Abramovic; modelle quali Christy Turlington, Marpessa, Linda Evangelista, Monica Bellucci.
Accanto agli studi sono nate nel corso degli anni e grazie alle continue e proficue collaborazioni agenzie di modeling ( la prima è del 1988), scuole per l’immagine, laboratori di post-produzione fotografica, show-room, atelier e case di moda.
Dal 2000 Superstudio si trasforma in Superstudio più trasferendosi dalla storica sede di Via Forcella in Via Tortona, in uno spazio di 20 mila mq, tutti dedicati all’ immagine, all’arte e alla creatività.

Dalla mega festa di Swatch nel 1985 a cui presero parte nomi illustrissimi dell’arte, da Keith Haring a Jean Michel Basquiat, da Kiki Picasso a Mimmo Palladino, all’evento del 1990 in cui la prestigiosa galleria Sotheby porta al Superstudio l’asta internazionale del brand di orologi.
Dal party di Moschino del 1987 al lancio della linea Versus del 1989, passando per la campagna pubblicitaria di Gianni Versace che vede nel 1990 le super top più famose del momento fotografate da Herb Ritts.
È il 1985 quando Comme des Garçons chiede gli spazi per la sfilata di presentazione della propria collezione e il 1992 quando Gucci sfila sotto la direzione di Tom Ford.

La moda è la mia passione da sempre. Seguirla, mi ha portato a diventare una fashion designer. Mi occupo di immagine e stile ogni giorno, accompagnando giovani talenti a trovare la giusta strada per prendersi cura della propria creatività. GlitMagazine vuole dare voce a tutti loro.

Be first to comment