Horst in mostra al Victorian&Albert Museum di Londra

image

Ha inaugurato sabato 6 settembre, nel prestigioso scenario del Victorian & Albert Museum di Londra, la retrospettiva dedicata agli scatti fotografici di Horst P. Horst.
Interprete geniale dello stile del suo tempo, ha saputo fare della luce uno dei suoi principali partner artistici.
Nato in Germania nel 1906, trasforma il suo cognome da Bohrmann in Horst dopo aver ottenuto la cittadinanza americana nel 1943.
Considerato, insieme a Richard Avedon e Irving Penn uno dei più influenti fotografi del secolo scorso.
Influenzato dal Surrealismo e dal fermento culturale degli anni ’30, collabora per diversi anni con la casa editrice Condé Nast ed in particolare con la più celebre tra le riviste di moda e tendenze di sempre, Vogue.
Saranno più di 250 le opere in mostra fino al prossimo 4 gennaio, scatti frutto di una carriera di oltre 60 anni, prevalentemente focalizzata sul mondo della Couture.
Nonostante la sua amicizia personale e fortissima con Mademoiselle Coco Chanel e le oltre 90 copertine realizzate per Vogue, Horst non fu mai veramente coinvolto dal fashion system.
“Horst: Photographer of Style” presenta scatti senza tempo che fanno luce non solo sulle decine di collaborazioni celebri con nomi che hanno fatto la storia del costume da Schiapparelli a Lanvin e del cinema, da Marlene Dietrich a Ginger Rogers, ma si concentra anche su aspetti della sua sperimentazione creativa meno noti al pubblico.
Studi di nudo, scatti di viaggi in Medio Oriente, ricerche ed esperimenti sulle forme naturali e decine di ritratti celebri in cui ha immortalato le più belle donne del mondo, da Joan Crowford a Bette Davis a Rita Hayworth.
Nell’intero percorso della retrospettiva anche provini, sketchbook e schizzi che svelano dettagli inediti ed alcuni segreti del processo creativo di un uomo che ha cambiato per sempre la fotografia del XX secolo.

Horst: Photographer of Style
London – Victorian & Albert Museum
6 settembre 2014 – 4 gennaio 2015

La moda è la mia passione da sempre. Seguirla, mi ha portato a diventare una fashion designer. Mi occupo di immagine e stile ogni giorno, accompagnando giovani talenti a trovare la giusta strada per prendersi cura della propria creatività. GlitMagazine vuole dare voce a tutti loro.

Be first to comment